Paesi Bassi. Tutte le info e i caratteri generali. Arrivare, muoversi, valuta

Paesi Bassi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter




Meravigliosa. Elegante. Una delle Capitali europee più amate, grazie ad una straordinaria offerta. Storia, architettura e tantissimi eventi di richiamo, fanno di Amsterdam una delle mete più turistiche. Ma i Paesi Bassi sono molto di più. Una terra suggestiva, da scoprire in ogni angolo. L’Aia, Rotterdam, Utrecht, e tante altre ancora: splendide città, tutte da scoprire.

COME ARRIVARE

In aereo, o treno, Amsterdam è il punto di partenza per raggiungere i Paesi Bassi.

L’aereo è, senza dubbio, la soluzione migliore per raggiungere il Paese. L’aeroporto internazionale di Amsterdam-Schiphol è uno dei più importanti, e trafficati, di tutta Europa. Potrete raggiungerlo, con volo diretto, dalle principali destinazioni europee ed extraeuropee.
Hub della KLM, è servito da numerose compagnie aeree low-cost.
Una volta atterrati, potrete facilmente raggiungere la stazione ferroviaria di Schiphol e, da qui, spostarvi in treno per L’Aia, Rotterdam, Utrecht e altre destinazioni olandesi.
Da Schiphol, inoltre, ci sono collegamenti giornalieri con Belgio, Francia e Germania.

Eindhoven, Rotterdam/The Hague, Maastricht e Groningen sono aeroporti secondari serviti, quasi esclusivamente, da compagnie low-cost.

Dall’Estero, in treno, si raggiunge facilmente il Paese, via Amsterdam. La stazione Centrale è collegata con Belgio, Francia, Germania, Regno Unito, e Svizzera.
Ci sono collegamenti giornalieri veloci, in Intercity Express, con Basilea, Berlino, Düsseldorf, Hannover. I treni CityNightLine ed Eurocity, collegano, ogni notte, Copenaghen, Mosca, Praga e Varsavia.
Ottimi i collegamenti, in Thalys, con Francia e Belgio.
Da Londra, invece, parte il veloce Eurostar, via Bruxelles.

Dal Belgio, la Germania e il Nord della Francia, è possibile arrivare nei Paesi Bassi in auto, senza affrontare lunghi viaggi. Una efficiente rete autostradale è connessa alle principali rotte europee. Berlino, dista 650 chilometri da Amsterdam. Da Parigi, invece, bisogna coprire una distanza di circa 500 chilometri, passando per Anversa o Bruxelles.
Bus e traghetto sono altre soluzioni per raggiungere il Paese.

Paesi Bassi

COME MUOVERSI E SPOSTARSI

La rete ferroviaria è estremamente efficiente ed organizzata. In treno potrete raggiungere qualsiasi destinazione olandese.
Amsterdam resta il punto di riferimento, nonché il principale snodo ferroviario dell’intera nazione.
Per muoversi nel Paese, potrete utilizzare i veloci, e puntuali, treni Intercity. Collegano, soprattutto, le città più importanti, e le destinazioni di maggior richiamo turistico.
In alternativa, i treni Sprinter, più economici, effettuano fermate in tutte le stazioni.
I biglietti possono essere acquistati presso le macchinette automatiche, e presso gli esercenti nelle stazioni ferroviarie più importanti. Dogkaart è lo speciale PASS per viaggiare in tutto il Paese, a prezzo speciale
A chi volesse muoversi in treno, consigliamo di arrivare in stazione con un po’ di anticipo dall’orario di partenza; spesso, potreste avere difficoltà a districarvi nelle stazioni più grandi. Inoltre, non è raro trovare segnali e indicazioni esclusivamente in olandese.

Per muoversi nel Paese, l’auto e la bici sono ottime alternative al treno. Talvolta, in auto potrete raggiungere destinazioni altrimenti impossibili.
La rete autostradale è particolarmente estesa, ed efficiente. Amsterdam, e tutte le principali città olandesi, sono servite da un’autostrada. Strade locali, e di campagna, sono una buona soluzione per scoprire scenari e paesaggi talvolta unici.

La bici è un mezzo molto amato dagli olandesi. Non un mezzo vero e proprio, ma uno stile di vita, praticato con costanza nell’Europa del Nord.
In tutta l’Olanda, troverete tantissimi chilometri di pista ciclabile. I segnali stradali sono chiari e ben identificabili. I ciclisti sono obbligati a rispettare segnaletica al pari degli autisti. Le bici devono avere OBBLIGATORIAMENTE luce bianca anteriore, e luce rossa posteriore. Per lunghe distanze, potrete portare la vostra bici in treno, pagando il relativo sovrapprezzo.

DOCUMENTI E DOGANE

L’Olanda ha aderito agli Accordi di Schenghen; pertanto, per i cittadini dei Paesi europei aderenti a tale Accordo, non c’è obbligo di esibire documenti alla frontiera; si è sempre tenuti a portare con se una Carta d’Identità o passaporto. Si raccomanda, soprattutto, di portare la C.I. dei propri figli minorenni, anche se si viaggia in auto o in treno. Consultate la nostra sezione speciale, a tal proposito.

Cani e gatti entrano liberamente, purché muniti di libretto sanitario e certificato recente del veterinario dell’ASL di residenza, che attesti la buona salute. I cani devono essere vaccinati contro la rabbia da almeno 21 giorni.
Si ricorda che agli animali deve essere applicato l’apposito microchip. Sui mezzi pubblici, gli animali devono viaggiare con la museruola.
Per volare con animali si invita a consultare la sezione relativa alle singole Compagnie aeree.



VALUTA E CAMBIO

L’euro è la valuta ufficiale dei Paesi Bassi. Dal 01 Gennaio 2002 ha sostituito il Fiorino Olandese.
Ormai, quasi ovunque, è possibile pagare direttamente con Carta di Credito e prelevare contante presso gli sportelli automatici. Tenete presente, tuttavia, che in alcune piccole città, e luoghi meno turistici, potreste trovare difficoltà nell’effettuare pagamenti con carta di credito. Una riserva di contanti è sempre consigliata.
Chi avesse bisogno di entrare in banca, tenga presente che, nelle principali città, è aperta dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 17:00. Gli orari possono essere suscettibili di variazioni; soprattutto nei piccoli centri. Il sabato mattina, fino alle 12:00, sono aperte gli sportelli centrali nelle principali città. Ovunque, le banche sono chiuse il sabato pomeriggio e la domenica.

INFO PRATICHE

ORA

Nei Paesi Bassi, le lancette dell’orologio sono poste un’ora in avanti, rispetto al meridiano di Greenwich (UTC/GMT +1). L’ora legale inizia l’ultima domenica di marzo e termina l’ultima domenica di ottobre, con le lancette in avanti di una ulteriore ora rispetto a Greenwich (UTC/GMT +2).

CORRENTE ELETTRICA

In tutto il Paese, la tensione è di 220-230 volts, con frequenza 50Hz. Le prese elettriche, in genere, sono di tipo C oppure F. La prima è la cosiddetta “eurospina” a due poli, largamente utilizzata in Europa. La presa tipo F, è quella di tipo Schuko, usata in Germania (foto in basso).

Si consiglia di utilizzare sempre un apposito adattatore. Ai più previdenti, consigliamo di dare uno sguardo a questo link.

Presa corrente elettrica Portogallo

POSTE

PostNL, è il principale operatore che gestisce i servizi postali e logistici in Olanda. Generalmente, è identificata all’esterno da un logo di colore colore bianco, caratteristi blu e bianco, e sfondo arancione. E non potrebbe essere altrimenti.
La società offre tutti i comuni servizi di spedizione e telecomunicazione.
In genere, gli ufficio postali osservano i medesimi orari della banca, e sono aperti dalle 09:00 alle 17:00, dal lunedì al venerdì.
Nelle stazioni centrali ferroviarie più importanti, come Amsterdam Centraal, troverete uno sportello aperto tutti i giorni 24 ore su 24.

NEGOZI

In genere, gli orari di apertura dei negozi sono dalle 09:00 alle 17:30, senza effettuare pause. Il lunedì, molti negozi aprono esclusivamente di mattina mentre, il giovedì, l’orario di chiusura è prolungato fino alle 22:00. Nelle grandi cita come Amsterdam, invece, gli orari sono piuttosto differenti; troverete negozi quasi sempre aperti fino alle 22:00 e, la domenica anche alle 17:00.

FARMACIE E OSPEDALI

L’insegna APOTHEEK all’esterno dell’edificio, indica la presenza di una farmacia. Spesso, sono identificate dalla scritta di colore rosso. Di norma, sono aperte dal lunedì al venerdì, dalle 08:30 alle 18:00.

Il Sistema Sanitario Nazionale Olandese non copre i visitatori stranieri e, pertanto, è fondamentale stipulare un’apposita assicurazione medica

TELEFONO

In Olanda, si utilizzano le frequenze Gsm 800/1800 Mhz e W-CDMA 2100, le stesse dei principali Paesi europei. Potrete, dunque, utilizzare tranquillamente il vostro smartphone italiano, francese….
Per chiamare i telefoni nei Paesi Bassi, bisogna inserire il prefisso internazionale 0031, seguito dal numero telefonico.
I principali operatori telefonici olandesi sono KPN, Vodafone, Telfort, Orange, e T-mobile.
Con l’abbattimento dei costi del roaming, potrete tranquillamente chiamare dalla Paesi Bassi usufruendo della vostra tariffa nazionale. In alternativa, potete utilizzare le classiche chiamate VoIP, o effettuare le videochiamate, utilizzando una linea WI-FI libera.

Lascia un commento

Speciale Olanda




Prenotazioni

Mappa Del Paese

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email