VISA Waiver Program

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Guida ed info pratiche al VISA Waiver Program Stati Uniti




Per poter viaggiare negli Stati Uniti, per affari, svago, oppure piacere, è obbligatorio aderire al Visa Waiver Program (VWP). Si tratta del Programma di Viaggio Senza Visto che consente l’ingresso negli Stati Uniti, a coloro che ne facciano richiesta.
Ovviamente, a condizione di determinati requisiti. Rientra tra questi, l’ottenimento dell’ESTA, il sistema elettronico per l’autorizzazione al viaggio.

I viaggiatori internazionali che intendano visitare gli Stati Uniti, dovranno obbligatoriamente aderire al Visa Waiver Program, seguendo un apposito iter che prevede, tra l’altro, il pagamento di un’imposta.

Particolare importanza, ovviamente, è stata data in materia di sicurezza. A Dicembre 2015, infatti, Congresso degli Stati Uniti ha deciso di apportare alcune modifiche alla sua Visa Waiver Program. In particolare nei confronti di coloro che abbiano visitato l’Iraq, l’Iran, la Siria o il Sudan dal 01 marzo 2011. O di quelli in possesso della doppia cittadinanza di uno dei Paesi appena elencati.

REQUISITI

Visa Waiver Program

Possono essere ammessi al Programma di Viaggio senza visto (VWP) coloro che rispondono ai seguenti requisiti:

  • Si intende viaggiare per turismo, o per affari, per un periodo non superiore a 90 giorni.
  • Essere cittadino di uno dei seguenti Paesi: Andorra. Australia. Austria. Belgio. Brunei. Cile. Corea del Sud. Danimarca. Estonia. Finlandia. Francia. Germania. Giappone. Grecia. Irlanda. Islanda. Italia. Lettonia. Liechtenstein. Lituania. Lussemburgo. Monaco (Principato). Norvegia. Nuova Zelanda. Paesi Bassi. Portogallo. Repubblica Ceca. Regno Unito. Repubblica di Malta. San Marino. Singapore. Slovacchia. Slovenia. Spagna. Svezia. Svizzera. Taiwan. Ungheria.
  • Essere in possesso di un passaporto in corso di validità, dotato di chip elettronico, anche e-passport. Il documento, recante apposito simbolo sulla copertina, contiene informazioni biometriche del possessore, per autenticarne l’identità.
  • Disporre di un’autorizzazione tramite ESTA (Electronic System for Travel Authorization).
  • Essere in possesso di un biglietto di andata e ritorno o, in alternativa, un biglietto di transito.



Lascia un commento

Tutto su Documenti



Info Pratiche

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email