Isola delle Bambole Impiccate in Messico. Luoghi più strani al mondo

Isola delle Bambole Impiccate

Isla de las Munecas (questo il nome originale) è un luogo a metà strada tra il curioso e il macabro, che non può non destare curiosità.
La sua definizione (Isola delle Bambole impiccate) è tutto un programma: un luogo che sembra essere uscito da un film dell’orrore.

Una piccola isola messicana, situata in uno dei canali di Xochimilco, che ospita una rara collezione… di bambole impiccate. Se ne vedono a centinaia, in zona, tutte penzoloni.
Alcune sono mutilate, senza testa o prive di altre parti del corpo; altre sono ricoperte di muffa e muschio.
C’è chi giura che qualcuna fosse in grado di muovere gli occhi. Chi, invece, scappa a gambe levate pensando di essere inseguito. Altri sostengono di averle sentito bisbigliare tra di loro!!!

A dare inizio a questa storia è un certo Barrera, un uomo che, improvvisamente, decide di abbandonare moglie e figli, e trasferirsi da eremita in una capanna su quest’isola deserta.
Tralasciando gli interessi puramente turistici del caso (quale altro posto nel mondo non è sfruttato per scopi commerciali?), è un luogo dall’atmosfera inquietante. Soprattutto volendo ripercorrere mentalmente la leggenda che ruota attorno alle bambole impiccate.

Isola delle Bambole Impiccate

Photo ©, FlyingCrimsonPig

Non è un posto adatto alle persone facilmente impressionabili. In questo caso è preferibile starne alla larga.
Una cosa è certa: tra i luoghi più strani e curiosi al mondo, questa Isola delle Bambole impiccate entra di diritto nella nostra Top Ten!

INFO PRATICHE

COME ARRIVARE

Isola delle Bambole Impiccate si trova all’interno del Parque Ecológico de Xochimilco, a Città del Messico.
Il Parco è piuttosto bello, non distante dal centro, ben organizzato con numerosi servizi.
Offre gite in barca, noleggio di bici (25$ per la giornata) e anche un mercato.

Nei pressi dell’Anillo Periférico Canal de Garay – Parque Ecológico Xochimilco, fermano le linee dei bus 47A, 57C e 162D.
Poco distante, c’è Parabus Parque Ecológico Xochimilco – Camión/Combi.

Arrivati nel Parco, il modo migliore per arrivare all’isola e visitare il luogo è senza dubbio navigando lungo i canali con le tipiche imbarcazioni (Trajineras). In genere offrono percorsi di un’ora circa, con prezzi da 15$ a persona. Al Periférico sur Adolfo Ruíz Cortines, Xochimilco, dalle 08:00 alle 20:00, partenze delle gite turistiche dal Trajineras Xochimilco – Embarcadero Cuemanco.

ISOLA DELLE BAMBOLE IMPICCATE: LA LEGGENDA

Il luogo deve la propria nascita alla morte per annegamento di una ragazza, intorno agli anni ‘50.
Un tale di nome Julian Barrera che viveva nella sua capanna su questa piccola isola in uno dei canali di Xochimilco (in Messico), un giorno vide consumarsi la tragedia davanti ai propri occhi. Una morte che non smise di perseguitare Barrera nelle settimane seguenti, convinto della presenza dello spirito della ragazza.
Proprio nel punto esatto in cui si consumò la morte della ragazza, Barrera vide galleggiare una bambola. Convinto che si trattasse di un segno inequivocabile, raccolse il giocattolo e lo impiccò ad un albero. Nei giorni seguenti, per placare gli spiriti maligni, fece incetta di bambole, e iniziò ad impiccarle con una spasmodica frequenza in diversi punti.

Correlati

Lascia un commento

Ultime Pubblicazioni

Mappa Del luogo

Condividi l'articolo