Centro storico di Napoli. Migliori musei monumenti Patrimonio dell'umanità

Centro storico di Napoli




“Considerando che il sito è di eccezionale valore. Si tratta di una delle più antiche città d’Europa, il cui tessuto urbano contemporaneo conserva gli elementi della sua lunga storia ricca di avvenimenti. La sua posizione sulla baia di Napoli conferisce al sito un valore universale senza uguali, che ha esercitato una profonda influenza su gran parte dell’Europa e al di là dei confini di questa” [UNESCO]

La motivazione dell’UNESCO per cui il centro Storico Napoli è stato inserito nel patrimonio dell’Umanità rende bene l’idea della bellezza del luogo.
Racchiude oltre 3 millenni di storia, in oltre 17 km quadrati. Un’estensione che lo rende, di fatto, il più vasto in Italia, e tra i maggiori di tutta Europa!
Musei. Piazze. Strade. Chiese.
Napoli è un vero e proprio museo all’aperto, con tantissimi gioielli da ammirare. Alcuni di essi, sono addirittura nascosti sotto la superficie della terra.

Ecco, di seguito, alcuni dei luoghi che abbiamo più amato del Centro storico di Napoli e che varrebbe la pena visitare.

CENTRO STORICO DI NAPOLI: DECUMANO INFERIORE

SPACCANAPOLI

Si tratta di una storica strada cittadina che si sviluppa in linea retta, tagliando in due la città.
Provate ad ammirarla dalla cima di San Martino e capirete il perché del suo nome

Spaccanapoli è l’emblema, e l’essenza della “napoletanità”, dei suoi mille colori, profumi, odori…
La storia millenaria della città è racchiusa in questa strada.

PIAZZA DEL GESÙ E PIAZZA SAN DOMENICO

Piazza del Gesu e Santa Chiara a Napoli

Photo ©, Vitold Muratov

Piazza del Gesù può essere considerata, a giusta ragione, il punto di partenza della visita del Centro Storico di Napoli.
La piazza, bella e ampia, è dominata al centro dalla Guglia dell’Immacolata, un obelisco con decorazioni barocche, alto 34 metri.
Affacciata sulla piazza, la Chiesa del Gesù Nuovo, del ‘400, con la sua particolare e atipica facciata in pietre. Gli interni, sfarzosi, conservano molte opere d’arte.
Aperta dal lunedì al sabato dalle 09:00 alle 12:30 e dalle 17:00 alle 19:15. Domenica, dalle 08:30 alle 12:30 e 16:30-19:00.

Via Benedetto Croce, prosecuzione della Piazza, è un susseguirsi di palazzi, edifici storici, pasticcerie, bar, ristoranti e… pizzerie.
Una breve passeggiata conduce a Piazza San Domenico Maggiore.
L’Obelisco di San Domenico, eretto nel ‘600 come ringraziamento per la fine della pestilenza, domina la piazza, crocevia del Centro Storico.
San Domenico è particolarmente trafficata dai giovani, vista la vicinanza con le più importanti facoltà universitarie napoletane.
Due bellissimi edifici rappresentano il top della vostra visita, prima della meravigliosa Cappella di San Severo, a pochi passi da qui.

Affreschi, reliquie sacre e tombe reali degli Asburgo, caratterizzano la gotica Basilica di San Domenico, edificata nel ‘300.
Sul lato opposto, a Piazzetta Nilo, sorge la monumentale Chiesa di Sant’Angelo a Nilo, del XIV secolo. Ospita il sepolcro del Cardinale Brancaccio.
Non sempre aperta!

SANTA CHIARA E CHIOSTRO MAIOLICATO

Chiostro Santa Chiara Centro storico di Napoli

Sono profondamente legato, per motivi personali, a questo luogo. Non c’è dubbio che si tratti di un altro meraviglioso gioiello del Centro storico di Napoli, non molto distante dal Cristo Velato.
Il Complesso si trova all’inizio di Via Benedetto Croce, appena oltre Piazza del Gesù.
Bellissima la chiesa ma, soprattutto, spettacolare il Chiostro maiolicato,
I colori delle maioliche sui pilastri ottagonali e le panchine, sono tutt’uno con l’azzurro del cielo e il verde delle piante. Si ammirano anche scene di vita quotidiana e scene bibliche. Ogni angolo regala uno scorcio meraviglioso. Da non perdere in vacanza a Napoli.

Aperto dal lunedì al sabato dalle 09:30 alle 17:30 e domenica dalle 10:00 alle 14:30.
La Basilica è aperta tutti i giorni dalle 08:00 alle 12:45 e dalle 16:30 alle 20:00. Domenica apre alle 09:00.
Il biglietto costa 6.00€ a tariffa standard, 4.50€ per over 65 e 3.50€ per ragazzi dai 6 ai 17 anni.

PIAZZA BELLINI E VIA COSTANTINOPOLI

Da Santa Chiara, una lunga salita conduce a Piazza Bellini e Via Costantinopoli, fino a raggiungere il Museo Archeologico. Di quest’ultimo, ne parliamo nella sezione dei Musei di Napoli, da questo link.
Piazza Bellini è uno dei luoghi di ritrovo della movida napoletana. Qui, a cielo aperto, sono visibili i resti delle mura greche (purtroppo alla mercé dei soliti imbecilli che ne deturpano la bellezza con bottiglie, cicche di sigarette e rifiuti).
L’anima culturale napoletana è ben rappresentata dalla presenza del Conservatorio Complesso di San Pietro a Majella. Qui si sono formati grandissimi artisti e, tuttora, si svolgono importanti concerti. Dichiarato Conservatorio reale nel 1807, ospita una chiesa e un interessante Museo con preziosi strumenti musicali, tra cui l’archetto di Stradivari.

CENTRO STORICO DI NAPOLI: IL DECUMANO MAGGIORE

Oltrepassata la storica Porta Capuana, lungo Via dei Tribunali, si passano in rassegna alcuni luoghi da non perdere durante la visita del Centro Storico di Napoli. La zona è anche nota come Decumano Maggiore.
Tra le varie cose da fare, non mancate di mangiare la pizza da Sorbillo, un’istituzione da queste parti!

PIO MONTE DELLA MISERICORDIA

Il Pio Monte della Misericordia è un edificio monumentale di che ospita una Cappella Ottagonali con importanti opere d’arte. Spiccano i lavori di Luca Giordano e degli artisti di scuola napoletana e, soprattutto, le “Sette opere di Misericordia” capolavoro del Caravaggio.
Aperto dal Lunedì al Sabato: 10.00 – 18.00. Domenica 9.00 – 14.30
Il biglietto intero costa 8€. Ridotto per minori di 25 anni, 6€. Con ArteCard il biglietto costa 4.00€.

DUOMO DI NAPOLI E TESORO DI SAN GENNARO

Duomo di Napoli

Photo ©, Leandro Neumann Ciuffo

A via Duomo 147 si ammira la splendida Cattedrale di Santa Maria assunta, ovvero il Duomo di Napoli.
Edificato nel lontano XIII secolo, presenta una bellissima facciata neo-gotica e include al suo interno cappelle con opere d’arte: la Basilica di Santa Restituta, il Battistero di San Giovanni in Fonte, la Cappella e il Museo del Tesoro di San Gennaro.
Proprio al Santo la città è profondamente devota: ogni anno, la prima domenica di Maggio, il 19 settembre e il 16 dicembre migliaia di fedeli si riuniscono per assistere al miracolo della liquefazione del sangue di San Gennaro.
Da non perdere l’annessa Cappella e Museo del Tesoro di San Gennaro, con oggetti e preziosi dal valore inestimabile (superiori persino a quelli della Corona inglese!!!).

Il duomo è aperto e visitabile gratis, tutti i giorni dalle 09:30 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:30.
Cappella e Museo del Tesoro di San Gennaro sono aperti tutti i giorni, dalle 09:30 alle 18. Il biglietto costa 10€ per adulto. Gratis per bambini fino a 12 anni.

A piazza Sisto Riario Sforza, a pochi passi dal duomo e nel cuore del centro storico di Napoli, si innalza il bellissimo Obelisco di San Gennaro, tra i più antichi della Città.

NAPOLI SOTTERRANEA

A Piazza San Gaetano 68, vi aspetta un affascinante viaggio millenario a 40 metri di profondità, nelle viscere di Napoli.
Un suggestivo percorso tra vicoli sotterranei, antiche cisterne, un Museo della Guerra e la stazione sismica Arianna. Al vicino Teatro Romano di Nerone, si accede addirittura da un’abitazione privata, attraverso una botola sotto ad un letto: cose che solo a Napoli possono accadere!
Si accede in gruppi ad orari prestabiliti, dalle 10:00 alle 18:00. Il biglietto costa 10€ a persona.

Lascia un commento

Mappa della città

Condividi